Jean Gorin : Composizioni + rilievi

26 Marzo - 15 Maggio 2004

Come precedentemente anticipato, giovedì 25 marzo, alle ore 18,30 Lorenzelli Arte inaugurerà una mostra di pitture e rilievi dell'artista francese Jean Gorin, grande protagonista della stagione astratto-costruttivista europea. 

La mostra, che ha per titolo "Composizioni + Rilievi", è focalizzata sulla produzione artistica degli anni '60 e '70, e presenta circa 30 lavori tra: olii su legno e su pannelli di masonite, un collage e le note composizioni a rilievo dell'artista. 

Jean Gorin è un artista che attraversa intensamente il denso clima delle avanguardie artistiche europee di inizio secolo. Si avvicina alle prove dei puristi, conosce le composizioni di Mondrian e gli interni di Huszar, le strutture elementariste di Van Doesburg. Di questi artisti assimila il principio della tensione plastica e costruttiva, che poi rilegge attraverso il suo personale punto di vista. Il lavoro di Gorin, attraverso uno stile semplice e lineare, ci offre una grammatica visiva dei principi della "composizione", apportando un contributo niente affatto marginale alla ridefinizione plastico-spaziale dell'opera. 

La predominanza e l'uso dei colori primari, il rigore geometrico di scelte compositive caratterizzate dalla presenza di figure piane come quadrati, cerchi e rombi, concertati con linee verticali e orizzontali parallele di diverso spessore, sono alcuni degli aspetti e dei temi, cari a Gorin, che potrete ravvisare nelle opere esposte in questa mostra. 

La mostra proseguirà fino a metà maggio 2004. 

Disponibile in galleria il catalogo ital./ingl., Lorenzelli Arte n°107, con circa 40 illustrazioni a colori. 


Breve nota biografica: Nato a Saint-Emilien-de-Blain nel 1899, Jean Gorin studia a Parigi entrando in contatto da subito con i maggiori esponenti delle avanguardie artistiche europee. La sua prima esposizione avviene nel 1928 con il gruppo "S.T.U.C.A." a Lille. Nascono ulteriori sodalizi e altre esposizioni con gruppi quali: "Cercle et Carré", "L'Etrave", "Reinassance Plastique" (che diventerà "Réalistés Nouvelles"). La prima mostra personale avviene nel 1957 alla Galerie Colette Allendy di Parigi. Seguono numerose altre mostre in importanti spazi privati e museali che contribuiranno ad accrescere notevolmente la sua fama e a far conoscere il suo lavoro a livello internazionale. Si ricordano: Musée des Beaux-Arts, Nantes 1965; Kazimir Gallery, Chicago 1966; Stedelijk Museum, Amsterdam 1967; Centre National d'Art Contemporain, Parigi 1969; Galerie Denise René, Parigi 1974; Musée des Beaux-Arts, Nantes 1977. Opere di Jean Gorin sono state precedentemente esposte alla Galleria Lorenzelli, Milano, nella personale del 1975, e in una collettiva lo stesso anno; da Lorenzelli Arte, in occasione di due collettive: 1995, e maggio 2003 ("Anni '70 '80 '90").