Liu RuoWang - Wolves coming to Naples

11 Novembre 2019 - 31 Marzo 2020

Wolves coming è un’installazione che, come tutto il lavoro di Liu Ruowang, ha

profonde radici nella cultura tradizionale cinese sia nel suo lessico che

nell’esplicazione del suo pensiero. Nello stesso tempo va a toccare temi

contemporanei e attuali, primi fra tutti i pericoli che derivano dalla

globalizzazione: le paure e i disagi sono espressi da Ruowang con grande

eleganza attraverso l’allegoria composta dai lupi che in branco minacciano lo

status quo del vivere comune.

Il ricorso all’allegoria deriva non solo da una scelta artistica ma anche da una

scelta politica di sottile denuncia che è espressione di libertà e indipendenza del

suo fare artistico che trascendono nazioni e bandiere e mette alla berlina le

paure in favore della cooperazione.

Questa installazione è stata esposta già due volte in Italia ma, mai in una visione

olistica come era stata concepita.

Una prima volta nel 2015, in occasione della Biennale di Venezia è stata ospitata

nel Padiglione di San Marino. Il branco di lupi qui “attaccava” una riproduzione

della Pietà michelangiolesca mettendo in scena una denuncia chiara contro

l’indifferenza verso le arti e la cultura.

La seconda volta dall’ottobre al dicembre del medesimo anno, il branco di Lupi

fu esposto presso l’Università di Torino. Qui i Lupi si “scagliarono” contro una

catasta di libri donati dagli studenti sormontati dal volume “Critica della ragion

Pura” di Immanuel Kant.

L’installazione Wolves Coming a Napoli ricoprirà un significato altro e medesimo

allo stesso tempo andando a inserirsi al centro del tessuto urbano e della vita

culturale della città in Piazza del Municipio.

Qui i lupi si schiereranno contro la statua di un soldato.